rosita gente che balla.jpg
SENZA NON E' UGUALE
Un anno di workshop intensivi e professionalizzanti con grandi maestri del teatro e della danza:
COMBATTIMENTO SCENICO
COMPOSIZIONE COREOGRAFICA PER ATTORI E DANZATORI

 
STAGE DI LOTTA SCENICA
Condotto da Simone Belli

Nei film, nelle opere teatrali o performance, sono spesso presenti scene di lotta, violenza, oppure conflitti fisici di altro genere.

Per un attore è fondamentale conoscere le tecniche che gli consentono di essere completamente credibile, lavorando in sicurezza di sé e dei colleghi.

Nelle accademie in Italia si insegna poco o quasi per niente lotta scenica, a differenza di altri paesi, come, per esempio, l'Inghilterra. Ecco perché questo seminario: per fornire agli attori e allievi attori strumenti utili al lavoro, e imparare nuove e interessanti possibilità per lavorare sul proprio corpo, nella direzione di consapevolezza e controllo.


Simone Belli

Simone Belli è Action Coordinator e Fight Choreographer, nato a Milano nel 1987.

E’ REFERENTE NAZIONALE F.I.S.A.C. per COMBATTIMENTO SCENICO ed insegna regolarmente presso: diverse scuole di teatro e accademie, sia a Milano, sia nel territorio nazionale, sia in Svizzera e a Londra.

 

È l’unico referente per l’Italia riconosciuto FISAC per la disciplina del combattimento scenico, con possibilità di rilascio certificazione per corso base, intermedio e avanzato e di formazione per futuri insegnanti certificati.

In veste di Action Coordinator e Fight Director ha lavorato a diversi film, nell’ultimo anno prima e dopo il covid: con Emile Hirsch (into the wild) per “state or consciusness “; con Abbie Cornish per “Dakota”, con Alessio Cremonini “profeti”, con “Mio fratello rincorre i dinosauri” con Alessandro Gassmann; “Spaccapietre” con Salvatore Esposito; “Futura” con il direttore della fotografia Luca Bigazzi; “L’Amore non si sa” di Marcello di Noto; “Aquile Randagie “ di Gianni Aureli e tanti altri.

DATE: 9 e 10 Aprile, dalle 10 alle 19

(un'ora di pausa pranzo)

COMPOSIZIONE COREOGRAFICA PER ATTORI E DANZATORI
Condotto da Rosita Mariani

utensili per la composizione

 

Un attore è sempre più chiamato a saper usare il proprio corpo non soltanto come strumento narrativo naturalistico, ma anche come materia di creazione simbolica e metaforica, nella direzione di un teatro che è sempre più contaminazione tra le molte arti performative. 

Per questo abbiamo scelto di ospitare uno stage con una grandissima artista della danza contemporanea, che da anni insegna creazione e composizione anche ad attori, oltre che danzatori.

 

Nella creazione, la fase di composizione richiede di essere consapevoli delle scelte che riguardano la forma dell'azione: svelare un mistero, magari per crearne un altro, necessita di una visione che vada oltre il soggetto in sé e che sia sensibilmente aperta all’individuazione e all’utilizzo dei molti strumenti della comunicazione disponibili.
Ecco che allora lo spazio, il tempo, l’energia, e tutte le variabili che contengono, diventano degli utensili indispensabili per scoprire e definire non più cosa vogliamo comunicare ma come stabiliamo di farlo.
Il corpo sarà il punto di partenza e di ritorno, strumento di indagine e materia di studio allo stesso tempo: accedere alle sue potenzialità non narrative offre una circolarità di feedback per cui cosa e come si ritrovano ad essere allo stesso tempo forma e sostanza.
LO STAGE PREVEDE DUE SESSIONI DI LAVORO, UNA A NOVEMBRE E UNA A FEBBRAIO.

Rosita Mariani

Lavora da più di trent’anni nell’ambito professionale della danza contemporanea.
Dal 1986 al 2000 ha lavorato come danzatrice free lance con Deborah Weaver, Teri J. Weikel, Ariella Vidach, Roberto Castello, Robert Wilson, Teatro Alla Scala di Milano, Studio Azzurro; parallelamente dal 1995 ha partecipato come performer/autrice a progetti multidisciplinari. Ha danzato in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Slovenia, Repubblica Slovacca, Malta.

Con un passato come ginnasta, mimo e clown, si è formata nella danza cercando i maestri in diversi ambiti, dal balletto all’improvvisazione radicale, passando per la modern dance, la release technique e la contact improvisation. E’ certificata SME Educatore del movimento Somatico - Body-Mind Centering® e Danzeducatore® 

La sua ricerca sul movimento focalizza l’interesse sul legame tra i principi universali del corpo e l’unicità della persona: a partire dalle pratiche somatiche e dall’anatomia umana, esplora l’incontro tra danza, musica, testo, immagine, con l’idea che ogni persona abbia/sia un corpo con una danza dentro.

DATE: 27 e 28 Novembre, 12 e 13 Febbraio, dalle 10 alle 19

(un'ora di pausa pranzo)

 
 

Via Portoferraio 4, Milano. 3388145942 segreteria@teatring.it